il tuo lavoro è in buone mani

PROTEZIONE DATI PERSONALI: IN CHE MODO SEI TUTELATO?

GDPR: una combinazione di quattro lettere che tutti abbiamo già sentito nominare, ma sappiamo realmente cosa significhi e perchè sia così importante?

Il GDPR (General Data Protection Regulation) è il nuovo regolamento generale a livello europeo per la protezione dei dati personali, entrato in vigore nel maggio del 2016 e attuato da maggio 2018. Il GDPR è accolto e rispettato da tutti i membri dell’Unione Europea, i quali non possono in alcun modo modificarlo.

Il suo scopo?

La definitiva armonizzazione della regolamentazione in materia di protezione dei dati personali all’interno dell’Unione Europea.

Ma perché ne abbiamo bisogno?

Perché viviamo in un mondo che è sempre più digitale e la nuova moneta sono le informazioni, basate sull’analisi di dati personali, comportamentali e di preferenza degli utenti internet. Ad esempio la nostra wishlist di Amazon, le ricerche su dove andare in vacanza o le nostre playlist preferite, sono informazioni preziosissime per le industrie che le utilizzano per indirizzare le proprie strategie di mercato. A pensarci bene potrebbero venire i brividi ed è proprio per questo che è nato il GDPR.

Art. 1 par. 2 

Il presente regolamento protegge i diritti e le libertà fondamentali delle persone fisiche, in particolare il diritto alla protezione dei dati personali.

Cosa intendiamo per dati personali? 

I dati personali sono tutte quelle informazioni che identificano o rendono identificabile, direttamente o indirettamente, una persona fisica e che possono fornire informazioni sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc.

I più importanti sono tre tipi di dati:

  1. I dati che permettono l’identificazione diretta – come i dati anagrafici (ad esempio: nome e cognome), le immagini, ecc. – e i dati che permettono l’identificazione indiretta, come un numero di identificazione (ad esempio, il codice fiscale, il numero di targa);
  2. I dati sensibili, cioè quelli che rivelano l’origine razziale od etnica, le convinzioni religiose, filosofiche, le opinioni politiche, l’appartenenza sindacale, relativi alla salute o alla vita sessuale.
  3. I dati giudiziari, cioè quelli che possono rivelare l’esistenza condanne penali e reati.

In che modo il GDPR tutela i nostri dati personali? 

Il GDPR regola e chiarisce quali siano i diritti dell’utente. Vediamoli assieme:

  1. Diritto di accedere ai propri dati personali: l’utente ha la facoltà di richiedere una copia di tali dati e di essere informato su:
  2. a) le finalità del trattamento;
  3. b) le categorie di dati personali trattate;
  4. c) i destinatari dei dati;
  5. d) il periodo di conservazione dei dati personali;
  6. e) quale sia l’origine dei dati personali trattati;
  7. f) gli estremi identificativi di chi tratta i dati;
  8. g) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione;
  9. h) i diritti previsti dal Regolamento.

 

  1. Diritto alla rettifica, alla cancellazione, alla limitazione del trattamento, alla portabilità dei dati personali: l’utente ha la facoltà di richiedere che i suoi dati personali siano:
    a) rettificati (perché inesatti o non aggiornati);
    b) cancellati (ad esempio quando i dati non sono più necessari ai fini del perseguimento delle finalità per le quali sono stati raccolti o trattati, l’interessato revoca il consenso o si oppone al trattamento; oppure se i dati sono trattati illecitamente);
  2. c) limitati (l’utente ha il diritto di ottenere dal titolare la limitazione del trattamento quando ricorrono specifiche situazioni, come ad esempio in caso di inesattezza dei dati);
  3. d) trasferiti ad un altro titolare.

 

  1. Diritto di opposizione: l’utente ha la possibilità di opporsi al trattamento dei propri dati personali per motivi connessi ad una sua situazione particolare o, senza necessità di motivare l’opposizione, quando i dati sono trattati per finalità di marketing diretto.

 

Per noi di Sapiens tutelare i dati dei nostri candidati è fondamentale ed è nostra premura far firmare già dal primo incontro l’informativa privacy e il modulo di consenso al trattamento dati, sia esso online o in cartaceo.

 

Per ulteriori approfondimenti vi consigliamo la lettura di questi articoli

Fonti:
https://protezionedatipersonali.it/regolamento-generale-protezione-dati 

https://www.garanteprivacy.it/home/diritti/cosa-intendiamo-per-dati-personali 

https://www.garanteprivacy.it/home/diritti/cosa-e-il-diritto-alla-protezione-dei-dati-personali 

Leave your thoughts

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sapiens S.p.A. nasce nel 2011.
Chi lavora in Sapiens, indipendentemente dal ruolo, è al cuore del progetto aziendale, perché ognuno rappresenta un valore. Per questo l’attenzione alla persona è la nostra prima missione.